St. Mary's House & Gardens

home page
about us
the house
the gardens
weddings
news
functions
concerts & events
visit us
publications
school trips
Friends
charitable trust
downloads
contact us
links

Hollyhocks st St. Mary's House & Gardens, Bramber

Italiano

Perché dovreste visitare la Casa di St Mary

Fra le case del suo genere in Gran Bretagna St Mary è una delle più antiche e pregevoli. Le sue fondamenta risalgono al secolo XII, quando a Bramber dei terreni furono concessi ai Cavalieri Templari. La Casa attuale (c. 1470) fu rimodellata da William di Waynflete, Vescovo di Winchester e fondatore del Magdalene College dell' Università di Oxford. Dopo la distruzione dei monasteri durante il regno di Enrico VIII la Casa - che è stata defmita “il più bell'esemplare di struttura lignea esposta del tardo Quattrocento nel Sussex” - diventò proprietà delle famiglie Gough e Calthorpe, che ne rimasero in possesso per trecento anni, durante i quali si dice che vi facessero celebri visile Elisabetta I e Carlo II d'lnghilterra.

Nel 1860 St Mary fu venduta a Richard Hudson, un coltivatore locale la cui famiglia giace sepolta nel cimitero dell'antico villaggio di Bramber: una sua discendente, Florence Carter, ha visitato recentemente la vecchia casa di famiglia.

Nel 1896 St Mary fu acquistata dall' Onorevole Algernon Bourke, figlio minore del Conte di Mayo, Vicerè dell'India. Bourke restauro e abbelli la Casa aggiungendo le magnifiche porte dell' ‘Armada’ nella galleria e la bella ‘Stanza della Musica’ per sua moglie, che era una musicista di talento.

Nel 1903 Bourke vendette la Casa ad Albert Musgrave e fra i molti visitatori all' inizio del secolo ci fu il Duca di Cambridge. Nel suo libro ‘Il rituale di Musgrave’ Sir Arthur Conan Doyle ci ha forse fornito un interessante squarcio di luce sul mistero del soggiorao di Carlo II a St Mary: tutto è infatti chiarito e reso “elementare, caro Watson” dopo una tempestiva visita alia Casa da parte del famoso Sherlock Holmes.

Nel 1913 St Mary fu ancora una volta venduta e passò di proprieta in proprietà finché, nel 1946, sembrò che dovesse essere demolita. La vecchia e straordinaria Casa fu salvata da Dorothy Ellis, che avviò una nuova e vitale fase di restauro.

Dopo trentacinque anni di cure amorevoli St Mary è stata venduta per diventare temporaneamente un muse delle farfalle. Nel gennaio 1985 la Casa è stata acquistata da Peter Thorogood che con l'assistenza del suo curatore Roger Linton, ha predisposto un nuovo programma di conservazione. Peter Thorogood è poeta, musicista e noto studioso della vita e della opere di Thomas Hood - il poeta cornico e incisore dell' Ottocento; Peter Thorogood è anche concoscitore e amante dell'Italia.

Qual è l’importanza di St Mary?

E stato detto che la storia della Casa di St Mary è la storia deH'Inghilterra. L'attuale struttura del secolo XV rappresenta l'ala orientale di quello che era un ospizio monastico per pellegrini, a base quadrangolare e comprendente un cortile centrale con balconate. Parte di uno degli archi originali d'entrata, finemente scolpito, sopravvive ed è esposta all'interno della Casa. Una notevole finestra, composta di dodici battenti pieghevoli, intelaiati e forniti di sofisticate cerniere in ferro, rappresenta l'unico esemplare che si conosca - nel suo genere - in una casa inglese. La ‘Sala Dipinta’, con i suoi pannelli del secolo XVI (‘trompe l'oeil’ di passaggi con portici attraverso le cui arcate si ammirano paesaggi in miniatura), costituisce da sola una buona ragione per visitare la Casa di St Mary - che è ufficialmente descritta come ‘uno dei più importanti edifici della Contea del Sussex’.

Che cosa potete vedere a St Mary

Cinque stanze con pannelli, fra cui l'eccezionale ‘Sala Dipinta’ - che si ritiene sia stata decorata per la visita della regina Elisabetta I. (Fra le altre associazioni, storiche e monarchiche c'è quella della ‘Sala del Re’ con la fuga in Francia di Carlo II, nel 1651). Un raro drappo da parete in pelle dipinta, del secolo XVI; splendidi caminetti istoriati di quercia; una massiccia architrave nella ‘Sala del Custode’; superbi intarsi e porte con ornamenti; mobili; dipinti e altri oggetti d'arte. La biblioteca contiene la più ampia collezione privata di prime edizioni e libri illustrati del celebre poeta comico e incisore del secolo XIX, Thomas Hood. La ‘Sala della Musica’, restaurata di recente, con elaborati caminetti di pietra in stile gotico. Nel giardino, piante sagomate ornamentalmente con forme strane e divertenti, e il ‘Sentiero del Monaco’ ricoperto di edera.

Non si può garantire l'apparizione di leggendari fantasmi; è molto più probabile invece, che si possa gustare del tè nella elegante ‘Sala della Musica’ ... magari con accompagnamento musicale!

© St. Mary's House, Bramber, West Sussex  UK  BN44 3WE    tel. 01903 816205    last updated 26/11/2015